3385015584
Fotografia di viaggio, natura, cultura, turismo, sport Didattica fotografica Consulenza fotografica tecnica e creativa   per professionisti ed amatori
AVVENTURA FOTO di Fabrizio Pavesi docente di fotografia e fotografo professionista
- Fotografia di viaggio, natura, cultura, turismo, sport - Didattica fotografica - Consulenza fotografica tecnica e creativa per professionisti ed amatori
Fabrizio Pavesi, docente di fotografia e fotografo professionista
Viaggi fotografici (primavera-estate-autunno 2019)
Viaggi fotografici
Da giovedì 6 a domenica 9 giugno Lo stupore del canyon del fiume Verdon Provenza-Francia Un ambiente dalle caratteristiche forti, coinvolgenti, inattese. Un fiume che nei millenni ha scavato la roccia viva, costruendosi un letto incredibilmente scenografico per le forme ed i colori che lo caratterizzano. Percorrerlo a piedi, o raggiungere in auto punti altamente spettacolari sarà ciò che riempirà piacevolmente le giornate di attività. Insomma, visioni mozzafiato per una ricchissima esperienza fotografica orientata al paesaggio ed ai temi naturalistici, per una didattica a favore di immagini di grande valore spettacolare. Iscrizione entro martedì 28 maggio
Da giovedì 4 a domenica 7 luglio, con possibilità di prolungare, a richiesta, il periodo Gli ‘‘Incontri Internazionali di Fotografia’’ di Arles Arles-Provenza Arrivata alla cinquantesima edizione, la manifestazione di Arles si pone come un appuntamento irrinunciabile di incontro e conoscenza con la fotografia mondiale. Oltre alla visita commentata alle mostre ed altro, il programma prevede di dedicare parte del tempo alla realizzazione di scatti a tema relativi alla suggestiva zona della Camargue (parco naturale) e ad un particolare percorso individuato nel centro storico dell’antica cittadina. Iscrizione entro domenica 30 giugno
Da venerdì 31 maggio a domenica 2 giugno Burano, il piccolo regno dei colori. Laguna veneta. Un’isola dalle ridotte dimensioni che sa sorprendere per l’esplosione di colori che offre. La facciata di ciascuna casa del paese si propone come un tassello di una ricchissima tavolozza dalle mille cromaticità: uno spettacolo! E quando il tramonto si avvicina, ed anche gli ultimi turisti se ne sono andati, l’isola si riappropria della sua vera anima, che rivela però solo a chi sa essere attento e sensibile. Per i partecipanti si rivelerà una grande occasione per apprendere, fra le varie cose, le tecniche di ideazione e realizzazione di un reportage di viaggio. Iscrizione entro domenica 26 maggio
Da venerdì 11 a domenica 13 ottobre, con possibilità di prolungare, a richiesta, il periodo Le costruzioni abbandonate del Delta del Po Provincia di Rovigo La storia dell’ultimo secolo, o poco più, della zona del delta del Po ha lasciato evidenti tracce nella realtà di questa terra così particolare, dove l’acqua è abbondantemente presente. Eventi naturali, o indotti dall’uomo, e sociali hanno inciso qui in modo significativo, positivamente e negativamente, e continuano a farlo. Uno dei risultati è il numero elevato di case e costruzioni varie abbandonate, testimoni silenti di un passato non lontano di duro lavoro, sofferenza ma anche di sogni e grandi progetti che non sempre hanno dato i frutti sperati. La didattica contemplerà lo studio fotografico del territorio in termini di ampie vedute e di ambiti circoscritti e, soprattutto, la trasposizione in immagini delle costruzioni agresti, spesso imponenti e scenografiche, ormai abbandonate e decadenti, considerandone sia gli esterni che interni. Iscrizione entro domenica 6 ottobre
Da venerdì 28 a domenica 30 giugno, con possibilità di prolungare, a richiesta, il periodo La meraviglia del Piano Grande di Castelluccio Castelluccio di Norcia, provincia di Perugia Pur colpita dal recente terremoto, la zona di Castelluccio rimane un forte polo d’attrazione per tutti. Il paese è stato totalmente distrutto ma i residenti hanno voluto dare decisi segnali di ripresa. C’è, quindi, la volontà di continuità delle coltivazioni, prima fra tutte quella famosa della lenticchia. Ciò permetterà di offrire nuovamente l’impareggiabile spettacolo costituito dai regolari e coloratissimi campi che caratterizzano in modo sublime una parte cospicua dell’estesa zona pianeggiante ai piedi della troneggiante collina, sulla cima della quale è stato edificato l’antico paese. Da tutto il mondo giungono per godere di una tale visione! La fotografia paesaggistica la farà da padrona nel programma d’apprendimento fotografico, non trascurando però anche altre tematiche utili alla descrizione per immagini (spessissimo altamente spettacolari) di un luogo così speciale qual è Castelluccio ed il suo Piano Grande. Iscrizione entro domenica 23 giugno
Da venerdì 28 a domenica 30 giugno, con possibilità di prolungare, a richiesta, il periodo Il colore ed il profumo della lavanda Zona centrale della Provenza Ogni anno lo spettacolo è sempre lo stesso: sorprendente! In alcune zone della Provenza è la coltivazione della lavanda che segna il paesaggio, trasformando questo in un enorme quadro dall’aspetto mutevole. Le regolari file di cespugli dal tipico colore invadono i campi e riempiono l’aria di un gradevole profumo. Irresistibile l’attrazione esercitata su chi ama la fotografia; la voglia di scattare diventa dirompente, anche se bisogna dimostrare controllo e padronanza nel gestire la realizzazione dei propri scatti. Verranno affrontate le tematiche relative alle tecniche di inquadratura e composizione; si parlerà di criteri di scelta degli obiettivi da impiegare di volta in volta, di come effettuare una corretta esposizione, ecc., per una completa didattica a favore di immagini pienamente soddisfacenti. Al fianco di temi prettamente paesaggistici, non mancheranno le opportunità per indagare fotograficamente su come tale coltivazione viene effettuata. Iscrizione entro domenica 23 giugno
Da venerdì 13 a domenica 15 settembre, con possibilità di prolungare, a richiesta, il periodo Carrara, Pietrasanta e le cave di marmo. Provincie di Massa-Carrara e di Lucca Carrara e le sue cave sono luoghi conosciuti ovunque, e tutti sanno che da qui proviene il marmo bianco più pregiato del mondo, in primis quello ‘‘statuario’’. Sia Carrara che Pietrasanta, però, sono cittadine ricche anche di laboratori dove la candida pietra prende la forma di mirabili sculture. Insomma, tutta la zona è votata al marmo, così abbondante nei monti di qui. Ne risulta un ambiente certamente particolare, unico forse nel suo genere, dove si avverte ancora la fatica ed il pericolo di un mestiere vecchio di secoli, quello del cavatore, e si tocca con mano il genio artistico dei tanti scultori che da qui sono passati o qui sono presenti, e dell’abilità artigiana dei molti che trasformano le visioni degli autori (che danno origine ai bozzetti) in tangibili opere d’arte. Iscrizione entro domenica 8 settembre
Da lunedì 3 a domenica 9 giugno 6 giugno 1944: lo sbarco in Normandia Costa a Nord di Bayeux Il 2019 sarà il 75° anniversario del famoso sbarco sulle coste della Normandia. Imponente il programma delle manifestazioni, con momenti toccanti e suggestivi. Mezzi militari d’epoca, figuranti in divisa, sfilate, ricostruzioni di scontri a fuoco, e tanto altro sapranno attirare l’attenzione dei partecipanti a questa iniziativa di didattica fotografica, prevedendo l’apprendimento delle modalità e delle tecniche che conducono ad un reportage di comprovata efficacia. Iscrizione entro martedì 28 maggio
Da venerdì 20 a domenica 22 settembre, con possibilità di prolungare, a richiesta, il periodo La guerra di trincea (Primo Conflitto Mondiale) Zone varie del Trentino La Prima Guerra Mondiale è passata alla storia come il conflitto che ha visto per la prima volta gli eserciti fronteggiarsi in trincea, esperienza considerata fra le più drammatiche dalle truppe coinvolte. Anche in Italia si è assistito alla ‘‘guerra di posizione’’ (così è stata anche chiamata quella di trincea), e numerose sono le tracce presenti nei territori dove le battaglie si sono svolte. Fra le più significative zone c’è quella trentina, che contempla sostanzialmente territori quasi esclusivamente montani. Si apprenderà come ‘‘leggere’’ le caratteristiche più significative di questi particolari luoghi, per poi ottenerne efficaci immagini capaci di offrire adeguate informazioni e generare intense risposte emotive. Iscrizione entro domenica 15 settembre
Da venerdì 4 a domenica 6 ottobre L’Eroica, ciclismo dal sapore antico Gaiole in Chianti Provincia di Siena E’ una manifestazione tutta particolare. Si percorrono più di cento chilometri, spesso impegnando le caratteristiche strade bianche toscane, tipiche di questa zona, con biciclette d’epoca, o copie fedeli di queste, ed abbigliamento abbinato all’anno di costruzione della propria bicicletta. Migliaia di partecipanti per un colpo d’occhio inimmaginabile, che partono all’alba per una massacrante prova di resistenza che condurrà a poter affermare:’‘Io ce l’ho fatta!’’ Verranno proposte le tecniche di ripresa fotografica tipiche della fotografia sportiva, abbinandole a quelle della ritrattistica vista la grande abbondanza di personaggi in abbigliamento d’epoca. Iscrizione entro domenica 29 settembre
Note generali La scheda dettagliata del programma di ciascun viaggio verrà inviata a chi ne farà richiesta, perché interessato a maggiori informazioni  per una possibile iscrizione. Per ogni proposta, il punto di ritrovo iniziale è sempre da considerarsi nel luogo dove avverrà l’attività didattica prevista. Ciò non esclude la possibilità di organizzare insieme il viaggio per raggiungere tale luogo. Per l’alloggio, ed il soggiorno in genere, è possibile ricevere un’indicazione riguardante una struttura in loco, selezionata per il buon rapporto qualità/prezzo. Da intendersi, comunque, sempre libera per ciascun partecipante la scelta a favore di altre realtà presenti in zona. Nel caso di due o più proposte per le stesse date, verrà attivata quella con il maggior numero di adesioni. E’ possibile la partecipazione di accompagnatori; a questi verrà chiesto di concorrere alle spese di viaggio qualora usufruissero di un mezzo non proprio. Non dovranno, quindi, versare la quota dovuta per la docenza.